Wladipedia’s Weblog

Tutto quello che interessa a me!

Posts Tagged ‘Salute’

Anche se nessuno lo dice, loro rimangono. (La diossina come i mafiosi)

Posted by wladipedia su 10 ottobre, 2008

La diossina ha un impatto cancerogeno, provoca malformazioni e patologie terribili.
L’allarme diossina lanciato negli scorsi anni dal movimento ambientalista tarantino aveva un
fondamento. Lo dimostrano i dati dell’Arpa che ora vengono anche commentati e accompagnati
da una serie di importanti proposte operative per ridurre le emissioni di diossina. (Fonte: PDF Comunicato stampa del “Comitato per Taranto )

  • LIMITI MASSIMI PER LEGGE PER LA DIOSSINA (nanogrammi/metrocubo):

LIMITE CEE PER LA DIOSSINA

0,4

LIMITE ITALIANO INCENERITORI

0,1

LIMITE ITALIANO POLI SIDERURGICI

100,0

EMISSIONE IMPIANTO SIDERURGICO ILVA

4,0

Ad esempio altri paesi come Austria e Germani hanno un limite unico o similare per la concentrazione della diossina che comunque rientra nelle norme europee (giustamente), questo è di 0,2. In Inghilterra è di 0,1 mentre per l’Olanda varia da 0,1 a 04.

Dossier PeaceLink 2007

Nuovo record: a Taranto il 90,3% della diossina nazionale

Il dato è stimato rispetto alle emissioni complessive stimate per la grande industria. All’Ilva il primato nazionale per PCDD (policlorodibenzo-p-diossine) e PCDF (policlorodibenzo-pfurani). Recentemente l’Espresso ha fatto scoppiare il “caso Taranto” a livello nazionale segnalando che a Taranto si concentrerebbe il 30% della diossina italiana. Tale notizia si basava sui dati europei del 2002 del Registro Eper (European Pollutant Emission Register). Si allega il Dossier integrale in formato PDF con la storia di una mamma il cui bambino è nato con una malformazione. La diossina, anche in dosi infinitesimali, provoca malformazioni.
3 maggio 2007 – Alessandro Marescotti
[…]
.

Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

La dieta metabolica, una boiata pazzesca!

Posted by wladipedia su 4 ottobre, 2008

Probabilmente quasi tutti hanno già una vaga idea di che cosa si tratta, quindi pubblico solo due link informativi, Dieta metabolica e Dieta di Atkins, mentre vorrei oncentrare l’attenzione sugli  EFFETTI NOCIVI da molti spesso ignorati.

Da: http://www.dica33.it/argomenti/nutrizione/dieta_salute/dieta4.asp

La rivista ha pubblicato anche un commento al caso, dove si riassume una verità spesso trascurata: le diete a basso contenuto di carboidrati, anche quando non conducono a situazioni limite, sono “ben lontane dall’essere salutari”. Infatti sono di ordinaria amministrazione anche stipsi e diarrea, alitosi, cefalea e senso di spossatezza. Inoltre aumentano il carico di lavoro dei reni e, alterando l’equilibrio acido basico, si può giungere alla demineralizzazione delle ossa (da qualche parte, il calcio per tamponare l’acidità va pur preso). Ciononostante, questa dieta, come altre fantasiose, hanno un sempre maggior successo. La spiegazione è semplice: a breve termine sono più rapide nell’indurre la perdita di peso, anche se i soli studi condotti mostrano che in capo a un anno le differenze scompaiono. Mancando studi a lungo termine, poi, non è nemmeno chiaro quali possano essere le conseguenze del ricorso di abitudine a questo regime. Insomma, davvero non è chiaro il danno che si fa quando si propagandano diete valide per tutti, rapide, e che non richiedono sacrifici. Si cominci a mangiare un po’ meno e a muoversi di più. Perché in fin dei conti, se si sta facendo qualcosa di interessante, non necessariamente qualcosa di fisico, è più difficile anche sentire l’appetito. […]

Da: http://www.my-personaltrainer.it/dieta_metabolica.html

[…] Diminuzione dei carboidrati: La dieta metabolica prevede una drastica riduzione del consumo di carboidrati (30 grammi nella fase di prova). L’essenzialità del glucosio è legata al fatto che sistema nervoso centrale ed eritrociti utilizzano esclusivamente glucosio per il loro metabolismo energetico. Si calcola che il minimo apporto giornaliero di glucosio per permettere il normale funzionamento di questi sistemi sia di circa 180 grammi, ben al di sopra delle quantità imposte da questo tipo di dieta.Formazione dei corpi chetonici : Tuttavia, in condizioni particolari di estrema carenza di glucosio (digiuno prolungato), il corpo ricorre ai corpi chetonici per sopravvivere. Questo è un meccanismo disperato, efficace nel sostenimento delle funzioni vitali, ma non certo privo di effetti collaterali (stanchezza cronica, nausea, vomito, cefalee, coma).Efficienza energetica dei grassi: A parità di ossigeno consumato i carboidrati hanno un rendimento energetico superiore ai grassi. Ne consegue che con un simile approccio dietetico la prestazione sportiva nelle discipline di endurance verrebbe seriamente compromessa.
Limitato apporto di fibre: Risulta evidente la scarsità di fibre imposta dalla dieta metabolica. Frutta e verdura, infatti, contengono un certo quantitativo di carboidrati e viene pertanto consigliato di non eccedere con il loro consumo. Un vero peccato visto che la fibra potrebbe ridurre i danni provocati dall’eccesso di grassi e colesterolo!Carico di carboidrati, sbalzo insulinico, ecc, ecc.: Ricordiamo che ognuno di noi può immagazzinare un quantitativo limitato di glicogeno e che una volta saturate tali riserve il glicogeno in eccesso sarà inevitabilmente trasformato in grasso. Due giorni alla settimana in cui mangiare “di tutto e di più” sono più che sufficienti per saturare queste scorte. Ipotizzando che durante la fase di scarico un soggetto consumi in media 50 grammi di carboidrati al giorno dopo 5 giorni accumulerà un deficit di 500 grammi (considerando che il suo fabbisogno quotidiano di carboidrati sia di 150 grammi). In pratica al 5° giorno avrà svuotato tutte le sue scorte di glicogeno e la successiva ricarica di carboidrati gli impedirà di produrre ed utilizzare i corpi chetonici. […]

L’opinione dell’OPINIONISTA:

Vorrei che non ci dimenticassimo che il nostro corpo è una macchinina complessa e armoniosa, ogni causa genera uno o piu effetti più o meno evidenti nel breve o nel lungo termine. Il corpo umano non si lascia fregare facilmente, quindi occhio a non trascurare mai gli effetti collaterali anche se apparentemente non menzionati e/o  non percepibili.

    Aggiornamento del 11/09/2008
    
    

    Qualcosa non torna, che anche il campione olimpionico Phelps si stia sbagliando?

    Da: http://www.apcom.net/newssport/20080814_074000_3826030_894.shtml:

    Da: http://www.repubblica.it/ultimora/olimpiadi2008/La-dieta-di-Phelps-12-mila-calorie-per-volare/articolo-dettaglio/3263667

    […] La cena è il pasto in cui il nuotatore fa la scorta di carboidrati per l’allenamento del giorno successivo. Ancora mezzo chilo di pasta, accompagnato però da una pizza e altre mille calorie di bevanda energetica. […]

    
    

    Posted in Cosa penso, Scienza | Contrassegnato da tag: , , , , , | 27 Comments »

    Un modo migliore di destinare il 5×1000

    Posted by wladipedia su 30 maggio, 2008

    GREEN PACE

    Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

    Biologico, dovete saperlo!

    Posted by wladipedia su 18 aprile, 2008

    Ecco qualcosa che tutti DOVREMMO SAPERE!

    Il prologo (ma non fermatevi a questo, il filmato completo è il secondo):

    Le scelte dei nostri acquisti e dei prodotti biologici non cambia solo il futuro dell’ ambiente, ma aiuta gli allevatori, il nostro borsello, e la nostra salute; cambia il futuro della politica! Troppi credono che un pomodoro biologico contenga le stesse sostanze di un pomodoro coltivato con agricoltura intensiva e chimica. I terreni sterili coltivati chimicamente rappresentano 1/3 dell’effetto serra e non potranno produrre in modo naturale per decenni. Piu del venti percento del prodotto consumabile viene buttato negli inceneritori. Guardate il filmato, tutto.

    Ecco il filmato completo!

    Grazie della visione.

    P.S. Ad Arezzo: […] Gli addetti ai lavori parlano di “filiera corta”, cioè della riduzione dei passaggi dei prodotti dalla terra alla tavola. Il “Mercatale” rappresenta quindi un importante sostegno al consumo delle produzioni biologiche e di qualità del territorio Aretino. […] La scelta del sabato della Fiera ha ovviamente una duplice valenza […]

    Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

    Antica trattoria la Foce

    Posted by wladipedia su 15 aprile, 2008

    Via della Foce,29

    Castiglion Fiorentino (AR)

    0575-658187

    http://www.anticatrattorialafoce.com/

    Cammina cammina…dopo una serie di allegre curvettine troverete in cima ad un poggio un ristorantino in mezzo al bosco!

    Se, nonostante la serie di curve, avrete ancora fame non appena entrerete vi troverete all’interno di un posticino proprio bellino!

    In linea con il boschetto che c’è fuori, il ristorante si presenta sullo stile rustico e diviso in due sale: una che attraverso una vetrata da sull’esterno e un’altra molto spaziosa in pietra ma arredata con classe.

    Il menù e le immagini del ristorante li potrete guardare direttaemnte dal link che vi ho messo sotto, in ogni caso la cucina è qualla tipica toscana con una nota di merito per i prodotti freschi che naturalmente possono variare a seconda della stagione e per la tagliata che è veramente buonissima.

    Un’altra nota positiva la merita la carta dei vini che non finisce lettralmente più!

    Vi troverete infatti a scegliere tra numerose etichette di cui dispone la cantina del ristorante, la maggior parte delle quali sono montepulciano, chianti e montalcino.

    Le portate non sono proprio abbondantissime ma diciamo che così almeno avrete un posticino per il dolce (la pannacotta è da paura!).

    Finita la cena abbiamo il conto….che non è proprio leggerissimo leggerissimo…si aggira infatti intorno alle 35 euro a testa, ma va beh, da mangiare è proprio buono e ogni tanto si può fare!

    A questo punto…soprattutto dopo un rosso di montepulciano…occhio alle curve per tornare giù altrimenti andate dritti dritti dentro il bar della Fulvia al Plazzo del Pero!


    Scritto da: Annapisa

    Ambiente: 4/5

    Servizio: 4/5

    Cucina: 4/5

    Spesa: 3/5

    Voto complessivo:4/5

    Posted in Ristoranti aretini | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

    Greener Electronics Marzo 2008

    Posted by wladipedia su 29 marzo, 2008

    Greenpeace ogni 3 mesi, stipula un rapporto sulle più grandi aziende a livello mondiale che operano nel campo dell’ elettronica (computer, console, cellulari, elettrodomestici, ecc..), in esso si riassume con un punteggio compreso tra 0 e 10 il livello di rispetto ambientale di tali aziende, basando principalmente la valutazione nell’ambito dello smaltimento dei rifiuti elettronici e dell’utilizzo di sostanze pericolose.
    Nelle ultimissime posizioni vediamo la Nintendo, Philips, Panasonic e Microsoft!

    Pensateci quando acquistate! 😉

    Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

    L’ inquinamento piccolo

    Posted by wladipedia su 17 settembre, 2007

    Aggiornato il 01/11/2009

    Congresso sulle NANOPARTICELLE del Dott. Montanari:

    http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d_op=getit&lid=4631&ext=_big.wmv


    Altre info su: http://it.wikipedia.org/wiki/Nanotossicologia

    ECCO UN VIDEO SEMPLICE, COINCISO, CHE SPIEGA BENE (a mio parere) COSA SONO GLI INCENERITORI E LE DISCARICHE, infine le SEMPLICI ED OVVIE ALTERNATIVE.

    Riassunto per chi non ha voglia di vederselo (quello che ho capito io): Le nanoparticelle sono elementi piccolissimi, si creano anche in natura o attraverso gesti di lavori quatidiani. Non per questo non sono pericolose, e con questa scoperta sono state spiegate l’origine di malattie come i tumori. In un ambiente naturale la possibilità di ammalarsi di tali malattie è però bassa, ma alcune grandi opere umane come gli inceneritori, alcuni processi industriali e altri eventi particolari, portano questa concentrazione di particelle ad aumentare in maniere elevata e quindi come è stato riscontrato scentificamente ad un elevata mortalità. Esempio sono i malati della guerra dei Balcani o di persone vicino a particolari centrali e industrie, la quale mortalità era aumentata senza una spiegazione. E’ triste notare come tutto ciò, essendo stato scoprto recentemente non venga tuttelato dalla legge, che riconoscendo solo il PM10 come “dannoso” incentiva strade sbagliate dove persone lucrano ignorando il problema pur essendone a conoscenza (tutto ciò è anche giustificato dai miliardi di sovvenzioni dati agli inceneritori e tolti alla ricerca e sviluppo delle fonti rinnovabili). Non solo, i filtri messi in alcune macchine disel ad esempio scompongono il PM10 in nanoparticelle più pericolose ma ovviamente, non essendo quest’ultime riconosciute pericolose per legge non viene dichiarata la loro pericolosità. Inoltre i filtri negli inceneritori, delle mascherine e altro, sono totalmente inutili perchè non esiste al momento nulla capace di filtrare le nanoparticelle. Esse rimangono in sospensione nell’ aria e possono essere trasportate per migliaia di Kilometri, depositandosi nell’acqua e nelle agricolture sono assimilati da frutta, verdura e animali. Esse sono indistruttibili e inassimilabili dal corpo umano, occorrono circa 100 generazioni per smaltirle in modo naturale. Non vanno confuse con i minerali assimilabili dal corpo che presentano una struttura differente.

    Posted in Ambiente | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »