Wladipedia’s Weblog

Tutto quello che interessa a me!

Viaggio in Giappone

Posted by wladipedia su 11 marzo, 2008

Potete trovare altre foto ed informazioni in questo sito (lingua inglese): http://www.thetechmatteranswer.com

Un viaggio fondamentale da fare almeno una volta nella vita, per qualunque motivo si ami il Giappone: i Samurai, l’ oriente e le sue tradizioni, la tecnologia, i videogiochi, ma anche per tutti coloro che questo paese lo hanno ammirato attraverso fumetti e anime apprezzandone la bellezza e la cultura; e chi non rientra in queste categorie è gia morto ma ancora non lo sa!

Partiamo quindi con la recensione del viaggio, e gli utili consigli per tutta l’umanità (esclusi i Giapponesi):

  1. Compratevi un unico grande zaino, metteteci l’idispensabile per riempirlo solo fino a metà, la restante metà verrà occupata dalle cose che comprerete in Giappone, altrimenti dovrete fare come me, ho dovuto comprare un altra valigia.
  2. Ricordate che in Giappone cè tutto e tutto è bello, quindi non portate mille cazzate.
  3. Fate il Japan Rail Pass o sarete spacciati, è solo per turisti, serve a non pagare la maggior parte dei treni altrimenti non vi potrete muovere o spenderete delle fucilate di guadrini.
  4. Andate nei Ryokan che sono più caratteristici, più belli, più divertenti e costano meno.
  5. Se non sapete dove andare, guardate una mappa.
  • Giorno 1, PARTENZA

Consiglio di usare l’aereo, (Japan Air Line). Il tempo impiegato in tratta diretta è di circa 12 ore di palle ma anche di trepidazione. In alternativa potete andare con la Vecchia Fiat 500 e caricare i bagagli sul tettino, sarete ammirati e venerati da tutti quando arriverete, ma sopratutto da me.

00partenzadscf3299.jpg

  • Giorno 2, ARRIVO a TOKYO

Albergo Ryokan a Tokyo (a pochi passi dal mercato di Asakusa e dalla metropolitana): http://shigetsu.com/e/index.html

Asakusa

Se l’aereo non precipita arriverete, la stanchezza, il fuso orario e la gioia incommensurabile potrebbero darvi alla testa, state calmi, siate educati. Mangiate e poi mettetevi alla ricerca dell’albergo o Ryokan. Tokyo è immensa, vedere Google Earth, quindi organizzatevi un po’ prima per capire dove si trova l’albergo. Noi eravamo ad ASAKUSA, zona abbastanza centrale a Tokio.

Ricordate di andare subito a rilassarvi nei bagni caldi che si trovano in quasi tutti i Ryokan e alerghi, prima ci si lava sui panchettini e poi si entra nella vasca. Non fate figuracce.

Ad Asakusa, c’è un bel mercatino dove comprare subito qualche souvenir o anche solo per dare un occhio a cosa cè di bello.

01tokyoasakusadscf2639.jpg02tokyo-shinjukudscf2698.jpg01tokyoasakusadscf2674.jpg02tokyoasakusadscf3557.jpg02tokyoasakusadscf2679.jpg01tokyoasakusap7020014.jpg

Akihabara

Zona di Tokio da visitare per forza, pieno di negozi e grandi magazzini di fumetti, anime, elettronica, consolle e tutto ciò che piace al giovane felice.

02tokyoakiabaradscf3098.jpg02tokyoakiabaradscf3322.jpg02tokyoakiabaradscf3656.jpg

Shinjuku

Se decidete di andare in questa zona, potrete trovare il palazzo del governo (mi pare), è un altissimo grattacielo dove è possibile salire all’ultimo piano e ammirare una favolosa veduta panoramica di Tokio. In cima trovate anche un bar e vari negozi.

02tokyo-shinjukudscf2748.jpg02tokyo-shinjukudscf2718.jpg02tokyo-shinjukudscf2738.jpg02tokyo-shinjukudscf2739.jpg

Posto sublime. Non si può andare via dal Giappone senza averlo prima visitato. A poco più di un ora da Tokio, Nikko è un paesino immerso nel verde del bosco, tra sorgenti e templi bellissimi.

dscf3408.jpg 03nikkodscf3468.jpg03nikkodscf2827.jpg03nikkodscf2975.jpgdscf3401.jpg
03nikkodscf2908.jpg03nikkodscf3448.jpg03nikkop7030040.jpg03nikkop7030050.jpg
  • Giorno 4, TOKIO, Ghibli Museum

Chi ama il mondo dei cartoni Giapponesi non può che aver visto e apprezzato almeno uno dei favolosi anime di Hayao Miyazaki e dello Studio Ghibli con il quale ha collaborato. Capolavori come Nausicaa, Laputa, Totoro, o La Città Incantata sono opere da vedere senza discutere. Di conseguenza va visitato questo museo che riprende appieno lo spirito dei film. Non un semplice museo. Non si possono fare le foto dentro.

04ghibli-museumdscf3018.jpg04ghibli-museumdscf3023.jpg

  • Giorno 5, Kamakura

Non ricordo perchè andammo qua, ma era una tranquilla e carina cittadina di mare, niente palazzoni o grattacieli, qualche tempio nel verde che la circonda e l’oceano pacifico.

05kamakuradscf3586a.jpg05kamakuradscf3617a.jpg

  • Giorno 6, Hiroshima

Albergo Ryokan a Hiroshima: http://www.jpinn.com/inn/13-3.html

Cittadina di dimensioni contenute, moderna, grandi strade, ma per chi volesse ricordare cè il museo sulla Bomba Atomica ed al centro del parco lo scheletro di uno dei pochi palazzi che rimasero in piedi. Un posto comunque interessante, da qui il giorno successivo potete visitare la vicina Miyajima Island, una piccola isola visitabile in bici, molto caratteristica e carina ed è anche un posto balneare, se andate ad agosto sono aperte le spiagge per fare il bagno.

06hiroshimadscf3733a.jpg06hiroshimadscf3750a.jpg

  • Giorno 7, Miyajima Island

Bellissima, divertente, da girare in bici (a noleggio con poca spesa), se è agosto portatevi il costume, dovrebbero essere aperte le spiagge. Occhio a sti animali che vedete nelle foto sotto, mangiano tutto, biscotti con la carta, cartine del posto e vi seguono ovunque.

07miyajima-islanddscf3805a.jpg07miyajima-islanddscf3832a.jpg07miyajima-islanddscf3788.jpg07miyajima-islanddscf3846a.jpg07miyajima-islanddscf3848a.jpg07miyajima-islanddscf3855a.jpg

  • Giorno 8 e 9, Beppu

Albergo Ryokan a Beppu: http://www008.upp.so-net.ne.jp/yuke-c/english.html

Città interessante solo se non piove o se siete single, se non piove perchè potete andare alle sorgenti termali, se siete single perchè è pieno di “donne facili” molto belle con il loro Kimono, ma non so quanto vi costi! Però è caratteristico! 🙂

Nell’ albergo dove siamo stati c’era una vecchietta fantastica, ci entrò in camera, ci mise lo Yukata e ci mostrò come portarlo, come era frizzante allegra. Sono queste cose indescrivibili che rendono unico il viaggio.

08beppudscf0061.jpg09beppudscf0064.jpg

  • Giorno 10, Himeji

Albergo a Himeji: http://www.accomline.com/hotels.reservations/Sunroute_Hotel_Himeji.htm

Ad Himeji si trova il più grande castello feudale del Giappone, se vi piacciono le tradizioni giapponesi, i katana, i samurai e la loro storia va visitato.

10himeji-castledscf0109.jpg

  • Giorno 11, Monte Shiota

Da Himeji, con meno di un ora di pullman, un po’ di funivia e una breve camminatina in salita potrete arrivare qua. Avete presente i luoghi del film di Tom Cruise l’ Ultimo Samurai? ecco uno dei posti è quello. Molta pace, molto bello se non vi siete stancati dei templi. Un posto pocho visitato, quasi irreale.

dscf0202.jpgdscf0207.jpgdscf0219.jpg11monteshiotadscf0270.jpgdscf0228.jpg
  • Giorno 12, 14, 16, Kyoto

Albergo Ryokan a Kyoto: http://www.ryokan-kyoto.com/

E’ Kyoto! Ha una favolosa la stazione ferroviaria, molto interessante dovrebbe essere la parte vecchia della città (noi non trovammo il tempo di vederla), Kyoto è piena di cose da visitare. Inoltre da li potete raggiungere altri posti interessanti.

15kyotostazionedscf0538.jpg15kyotostazionedscf0512.jpg14kyotodscf0569.jpg14kyotodscf4168.jpg14kyotodscf4171.jpg12kyotodscf0328.jpg12kyotodscf0332.jpg
  • Giorno 13, Nara

Nara è un bel luogo da visitare, raggiungibile in un paio d’ore di treno da Kyoto, ma se avete gia visitato Miyajima Island, Nikko e Himeji, forse vi potrebbe sembrare ripetitiva. Ci sono bellissimi parchi e vari templi, cè ne è anche uno considerato tra i più grandi del Giappone, all’interno si trova una colonna con un buco (vedere foto sotto), si dice che chi riesce a passarci vedrà il Nirvana. Io ci sono passato.

13naradscf4058.jpg13naradscf4103.jpg13naradscf0437.jpg13naradscf4121.jpg

  • Giorno 15, Kurama

Da Kyoto si raggiunge in meno di due ore, è un paesino molto bello tra le montagne e cè un bagno pubblico veramente bello.

15kuramadscf0619.jpg15kuramadscf0602.jpg15kuramadscf0606.jpg15kuramadscf0630.jpg15kuramadscf4203.jpg15kuramadscf0604.jpgdscf0631.jpg

  • Giorno 17, Tokyo

Ultimo giorno, ritorno a Tokyo, ultimi acquisti a Asakusa, ultimi sguardi, ultime foto, ultima cena. Da qui aereoporto e ritorno in italia. Ora l’aereo può anche precipitare, tanto ormai siete stati in Giappone.

16tokyodscf4295.jpg16tokyodscf0710.jpg16tokyodscf4323.jpgdscf0732.jpg

P.S. Infine un inchino e un doveroso ringraziamento Messer (anche se non sarà mai abbastanza) Vignoni che ha organizzato tutto il Viaggio.

Annunci

32 Risposte to “Viaggio in Giappone”

  1. Ghigno said

    Il sogno di una vita, un viaggio indimenticabile, amici strepitosi!
    Ti perdono tutti gli errori ortografici che hai fatto (uno su tutti: “…c’era una cecchitta fantastica…”) dato che sei stato un fiero compagno di viaggio insieme all’indomabile Labor!

    Evviva evviva al Giappone! Evviva Evviva al meglio tempo!

  2. wladipedia said

    Quanti errori! Non devo più scrivere le cose alle 3 di notte senza rileggerle.

  3. Jacopo said

    Ora che l’abbiamo visto speriamo SCHIANTI così nessuna altro ci potrà andare!

    BENE!

  4. muriel_7 said

    Onore e gloria perenni alla nobile terra dei Samurai,del pesce crudo e del più alto tasso di suicidi..alla stirpe nipponica che vive per lavorare e non lavora per vivere,alla sua frenesia,precisione e forzata cortesia anche dopo aver mangiato una cucchiaiata di wasabi!
    Una delle poche cose che invidio enormemente a Wladi-san..(compensata forse dalla sua totale estraneità all’ortografia..).
    Ogni commento risulta puramente riduttivo…
    e chissa se un giorno avrò l’onore di…..mah!

  5. wladipedia said

    Come osi Muril_7 dei miei stivali oltraggiare il Giappone! Vade retro!

  6. Ghigno said

    Di seguito una To Do List delle cose da fare quando torneremo in Jappone (e quindi motivi anche per tornarci nuovamente):
    – Finire tutti i soldi al Pachinko e vivere da sbronzi come l’allenatore di Mark Lenders su Holly e Benji.
    – Andare a vedere un incontro di Sumo e l’indomani cominciare a fare Sumo.
    – Costruire una casa utilizzando le PSP al posto dei mattoni.
    – Fare un dolce usando le PSP al posto delle uova.
    – Fare una PSP gigante usando le Lego e postare il filmato su Youtube con un Giapponese che ci gioca.
    – Parlare giapponese a caso.
    – Mettere le mattonelle in un tempio al posto del parquet e far togliere le scarpe a chi entra per fargli prendere il raffreddore camminando scalzi.
    – Eccedere in scortesia con i giapponesi.
    – Iscriversi ad una scuola pubblica, vestirsi con il cravattino e la camicia bianca e conoscere il Great Teacher Onizuka!
    – Fare un film Emo con i giapponesi.
    – Assumere tutti i giapponesi, licenziare tutti i giapponesi e vedere un suicidio di massa giapponese.
    – Andare nei sobborghi di Neo Tokyo 3 e guidare un EVA.
    – Lapidare il primo che sento succhiare il ramen ad un ristorante.
    – Tatuarmi una carpa gigante sulla schiena e fare comunella con la Yakuza.
    – Farmi poligonale.
    – Riprendere l’aereo per tornare dal Giappone e cadere sull’isola di Lost.

  7. Muriel_7 said

    ma chi ha oltraggiato?i problemi con l’ortografia nn sono solo x scrivere ma anche quando leggi come vedo..

  8. wladipedia said

    Io aggiungerei anche iscriversi a una scuola giapponese e fare i bulli con i più piccoli!
    e mettere su una scuola di italiano con me insegnante supremo per tutti i giapponesi che vogliono imparare l’italiano per leggere Wladipedia!

  9. Jacopo said

    Ciotto Ciotto!

  10. Ghigno said

    Oggi come oggi se non sei stato in Jappone sei out!

  11. Lorenz said

    Se puoi risp quanto vi è costato il viaggio e la permanenza?
    ciao

  12. wladipedia said

    aereo 900, i ryokan intorno ai 60 al giorno, il rayl pass (fondamentale) sui 500. Mangiare viene quanto qua, alle “tavole calde” con meno di 10 euri ceni.
    Alla fine ho speso circa 3500€ vizi compresi. ma ammetto che ho riportato un bel po’ di cose (psp, fotocamera, 2 catana, modellini, anime, manga, ecc…)

  13. Ghigno said

    vero! I prezzi dei ryokan variano molto ovviamente da posto a posto e soprattutto da stagione a stagione, da considerare che l’alta stagione in giappone è da fine aprile ad inizio giugno. In quel periodo gli alloggi arrivano a costare anche il 50% in più. Noi dal primo luglio al 20 luglio abbiamo speso in media sui 45 euro a notte considerando che le notti a Tokyo e costavano 60 euro a notte mentre ad hiroshima, himeji e beppu addirittura siamo arrivati a spendere 30 euro a notte.
    Bello il Jappone!

  14. huels said

    Grazie a questo resoconto (ma anche grazie al fatto che ci affascina il giappone) io e due miei amici abbiamo deciso di andarci il prossimo anno.
    Sto pianificando il tutto ma ci sono alcuni particolari economici che non ho ancora ben chiari e cioè:

    1. Il viaggio in aereo è meglio farlo prenotare ad una agenzia di viaggi (pensavo attorno a 5 mesi prima del viaggio) o direttamente tramite i siti ufficiali delle compagnie aeree via Internet? In quest’ultimo caso l’assicurazione (perdita volo ecc…) è fattibile? E l’assicurazione medica?

    2. Ho già scelto gli alberghi (basi a Tokyo ed Osaka e visite giornaliere a Nikko, Kusatsu Onsen(Sai No Kawara Park), Hakone, Nara, Himeji, Kyoto (2 giorni), Kanazawa(con pernottamento)) ma non so qual’è il modo migliore per prenotarli. Se si vuole farlo on-line bisogna dare loro il numero di carta di credito… preferirei pagare direttamente in anticipo ma non mi pare cia sia un modo per farlo. Voi come avete fatto?

  15. wladipedia said

    Risposta 1.

    Il viaggio in aereo noi lo abbiamo prenotato all’agenzia, nn si è fatto nessuna assicurazione contro la perdita del volo, abbiamo usato la Japan Airlines.

    Mi raccomando dovete fare anche il JAPAN RAIL PASS o da voi o sempre tramite agenzia, altrimento sportarvi la sarà costosissimo con i loro treni. Per ultima cosa ci siamo fatti anche dei vaccini ma nn ricordo quali e una quota assicurativa nel caso uno si dovesse avere bisogno di alcune cure. Queste tre cose (volo, japan rail pass, e vaccino con assicurazione) mi pare siano stati fatti all’agenzia.

    Risposta 2.

    Ti rimando alla risposta di messer vignoni che presto posterà qui, è lui che ha prenotato tutto, credo che al tempo versò una parte per alcuni alberghi ed altri li aveva gia pagati.

  16. huels said

    Grazie delle risposte.
    Il Rail Pass lo faremo certamente per 14 giorni, dato che per almeno 8 giorni saremo in viaggio, senza contare lo spostamento doppio tokyo-osaka (anche se sarebbe molto bello riuscire a trovare un volo economico andata verso narita e ritorno da osaka) e tutti gli altri viaggi piccoli giornalieri.

    Ci staremo 14 giorni effettivi partendo la prima o la seconda metà di luglio (anche se mi pare di capire che la prima è più economica per via della più alta probabilità di pioggia).

    Il calcolo che ho fatto per i costi complessivi “senza vizi” è attorno ai 2500 euro (un solo giorno in un ryokan di costo medio a kanazawa ed il resto in hotel stile occidentale), ma effettivamente è meglio che metta in preventivo almeno 3000 euro.

    Probabilmente il vaccino che avete fatto era per l’epatite, data la possibilità che ci sia da mangiare pesce crudo (anche se non è mia intenzione richiedere esplicitamente sushi o sashimi non si sa mai che me lo ritrovi in altri piatti).

    Attendo fiducioso “messer vignoni” 🙂

  17. Ghigno said

    Ciao Hules, un paio di precisazioni alle risposte di Wladipedia: in realtà non abbiamo fato nessun vaccino 🙂 Abbiamo solamente fatto l’assicurazione medica che 3 anni fa costava 80 euro a persona (contestualmente con l’acquisto del biglietto aereo).

    Per quanto riguarda i pagamenti agli alberghi anche io fui molto “precauzionevole”. Ovvero ad ognuno degli hotel con almeno 2 pernottamenti chiesi via mail se era possibile pagare da qua con carta o bonifico bancario internazionale. Questa maniera mi permise di non portarsi dietro più di tanti soldi e di esser sicuri che anche se avessimo smarrito qualsiasi carta di credito o soldi o altro, almeno il viaggio non era pregiudicato 🙂

    Tornassi indietro però non credo che mi preoccuperei troppo per questo. Di sicuro prenoterei on line via mail, una volta che l’albergo ti conferma la disponibilità delle camere, tu dovrai sicuramente rispedirgli via mail il numero di carta di credito con scadenza solo come “assicurazione” della tua prenotazione, ma in genere non ti verrà addebitato nulla al momento, e pagherai tutto quando sarai là.
    Il consiglio che posso darti quindi è quello di farti una carta di credito con la tua banca (con numeri in rilievo, non una prepagata in quanto a mio sapere non si può pagare internazionalmente con tutte le prepagate), e poi usare quella al momento del pagamento là in albergo. Chiaramente se pagherai con quella per tutte e 3 le persone e poi ti fai ridare i soldi da loro informati sul “plafont” o massimale della tua carta (in genere và dai 2500 ai 5000 euro mensili a tua scelta), dato che se paghi gli alberghi per 3 persone è facile in 15 giorni superare i 2500 euro.

    Altra tip che posso darti è che se decidi di fare così con carta di credito informati in ogni albergo che tipo di circuito usano. Mi spiego meglio probabilmente se fai una carta di credito ti faranno una Visa, e quindi chiedi se nel loro albergo è possibile pagare con Visa. Al massimo comunque puoi fare un prelievo in Yen da un qualsiasi sportello e poi pagare (anche quì informati sul massimale di prelievo sulla tua carta di credito).

    Il consiglio finale che posso darti quindi è quello di partire con yen in contanti che comunque servono sempre (noi se non sbaglio cambiammo 800 euro in yen a testa), e poi di avere comunque una carta di credito (non prepagata) da usare per il pagamento degli hotel o per qualsiasi altra evenienza extra. Se non sbaglio noi per sicurezza e per evitare di ridarsi i soldi a vicenda, ognuno fece una propria carta di credito con la propria banca.

    Ti confermo poi che 3 anni fa la mia spesa totale del viaggio (volo, japan rail pass 21 giorni, tutti i ryokan, vizi, sussistenza, + qualche regalo riportato) spesi 2700/2800 euro per 20 giorni là. Sono convinto che adesso la cifra sia più o meno la stessa… in quanto magari i voli potranno costare un pò più del nostro ma l’euro è molto più forte di prima sullo yen, quindi di sicuro risparmierete là.

    Ciao e buona giornata 🙂

  18. huels said

    Ciao, ti ringrazio per la risposta;
    Considerato che non ho nemmeno un conto corrente e per la carta di credito dovrei attivarne uno e conseguenzialmente la carta, e considerato che anche noi avevamo pensato proprio per non portarci molti liquidi, di pagare tutto in anticipo, mi sa che seguiremo la via del bonifico (chiaramente se i miei compagni di viaggio sono d’accordo…) dopo aver contattato via email gli alberghi come avete fatto voi.

    All’altra domanda che avevo in mente di farvi mi hai risposto anticipatamente 🙂
    800 euro…. almeno abbiamo una idea di quanto convertire in Yen dall’Italia.

    Da quel che ho letto, voi avete in pratica soggiornato in albergo in quasi ogni luogo dove siete stati e quindi vi siete portati appresso i bagagli. Per evitare questo trasporto di oggetti, pensavamo di fissare due basi
    (tokyo e osaka(osaka al posto di kyoto per la maggiore centralità geografica e per via del maggior numero di alberghi in stile occidentale con connessione ad Internet veloce compresa nel prezzo))
    ed effettuare viaggi giornalieri(a parte kanazawa dove per almeno un giorno proveremo un ryokan decente). Dal momento che a parte a tokyo non pensiamo di uscire la notte e quindi non “rincaseremmo a notte fonda”, partiremmo presto per la meta di giorno in giorno. Seconto te (o secondo voi), che sia una cosa buona e giusta?

    Non vorrei seccarvi troppo con queste domande ma sono convinto che scrivere in questo spazio, oltre ad aiutare me ed i miei due amici nel viaggio, possa aiutare anche altre persone appassionate a quel luogo, a spendere meno ed a rimanere più soddisfatti (nelle agenzie infatti ho notato che si spende molto di più per questi viaggi liberi(nel senso di “con giornate libere”). Spero concordiate con me. 8)

  19. wladipedia said

    Huels, anche noi abbiamo soggiornato in determinate città e poi ogni giorno ci si spostava per visitare.
    Le città che abbiamo fatto se non ne dimentico nessuna sono: Tokio (5 giorni), Hiroshima, Beppu, Imeji, Kyoto e poi l’ultimo giorno di nuovo a Tokyo per poi rincasare.
    Penso però che la scelta della cità dove stare venga come seconda cosa, penso che Messer Vignoni (o Ghigno) abbia prima scelto tutti i posti da visitare giorno per giorno, quindi abbia scelto di conseguenza le città dove dormire che si trovavano più o meno vicine ad un gruppo di posti da vedere, altrimenti avremmo passato la maggior parte del viaggio a viaggiare. Quindi credo sia basilare scegliere prima i luoghi precisi da visitare.

    Un altra cosa importante, la vita notturna la è un po’ diversa, per prima cosa dovete un po’ chiedere per trovare dei locali. MA COSA MOLTO IMPORTANTE, il loro orario la è come dire… SFASATO di DUE ORE, per esempio, molti cenano verso le 7 e la vita notturna arriva fino alle 11 e è VERSO QUELL’ORA CHE LE METROPOLITANE CHIUDONO (quindi occhio o rimanete a piedi e vi toccherà chiamare un costoso taxy), in pratica se fate 12 vi accorgerete che molti posti diventano desolati, alcuni ristoranti alle 10 chiuderanno. Eccezione fatta per il quartere occidentale di Tokyo, come si chiamava Ghigno? Roppongi? nn ricordo…

    P.S. A me inniettarono qualcosa con una siringa in vena, me lo ricordo bene perchè incontrai una ragazza con la su mamma che veniva anche lei al negozio dove lavoravo. Mi sa che l’ho fatta solo io allora, si… forse se nn ricordo male me la proposero perchè era facltativa e accettai.

  20. huels said

    Beh, vi siete spostati i bagagli per 5 volte (5 alberghi) per un viaggio di 3 settimane, io proponevo di spostare tutti i bagagli per solo 2 volte (tokyo e osaka, dato che nella sosta intermedia a kanazawa che richiede un pernottamento pegheremmo contemporaneamente anche l’albergo ad osaka e lasceremmo i bagagli lì) per due settimane. Tuttavia per visitare i posti più o meno vicini alle due basi ci si deve alzare presto la mattina per sfruttare l’orario di apertura completo dei posti da visitare, per cui a parte una o due sere a tokyo il rincasamento serale (come dicevi tu prima delle 11) è d’obbligo.

    Da quel che dicono le guide che ho comprato, Roppongi è il quartiere “occidentale” che salteremo comunque, a favore di altri più “orientali” (anche se abbiamo 3 giorni e mezzo(quello di arrivo) effettivi a Tokyo e senza visitare il Ghibli Museum).

    Per kyoto che siano sufficienti due giorni per vedere, diciamo, le cose migliori? (pensavo di visitare il primo giorno la zona attorno alla stazione e il Kinkaku-Ji a nord-est ed il secondo giorno la zona kyoto-est con i templi e santuari attorno al Kiyomizu-dera)

  21. wladipedia said

    Per Kyoto non mi ricordo di preciso i posti interessanti, cmq penso che ti bastino quelle due giornate, noi da li abbiamo visitato anche Nara e Kurama. Però non abbiamo avuto tempo andare a visitare la vecchia e antica Kyoto che mi hanno detto essere molto bella.

    Per quanto riguarda i bagagli, avevamo degli zaini molto grandi da circa 80/90 litri, un po’ si intravedono nella prima foto, non si sfacevano mai del tutto quindi erano molto pratici. Ti sconsiglio le valige.

  22. Ghigno said

    vero, per un viaggio così ti straconsiglio lo zaino, anche perchè comunque considera che i bagagli te li porti dietro colo per il viaggio in treno, nel senso, è chiaro che appena arrivi alla città di destinazione di quel giorno la prima cosa vai in albergo lasci tutto là e poi ti rimetti in cammino. Qualche volta se non sbaglio è capitato che siamo andati in giro con lo zaino prima di portarlo in albergo ma bastava chiedere al posto dove andavamo (museo, o sito importante, o altro) se potevamo lasciare lo zaino durante la visita e non abbiamo avuto nessun problema.

    Portarti dietro una valigia anche se trolley secondo me ti rallenterebbe e faticheresti lo stesso, considera che io avevo uno zaino 70 litri e non era neanche del tutto pieno all’andata. Ribadisco secondo me che con un bello zaino viaggerete benissimo. 🙂

    • huels said

      Alla fine ci siamo stati a luglio di quest’anno in Giappone.
      Devo ancora finire il montaggio degli ultimi giorni di viaggio.
      Abbiamo fatto oltre 4200 fotografie.
      Se non era per questo blog non avrei mai deciso di spingere altri (siamo partiti in 4 tutti molto convinti) verso un viaggio simile.
      Ho messo alcune foto ed un resoconto (in inglese) sul mio sito.
      Ciao.

    • huels said

      Se posso mettere il link qui fatemi sapere, grazie.

  23. wladipedia said

    Certo, passami il link o postalo se vuoi lo aggiungo anche in fondo al post.

  24. wladipedia said

    Ho inserito il link in cima al post.

  25. […] experience that deserves to be repeated. All started because of my passion for Japan and thanks to articles like this on Wladipedia that have made easier to approach this […]

  26. wladipedia said

    Penso che l’intenzione ci sia ma mancano le possibilità, è un viaggio impegnativo. Magari fra qualche anno.

  27. Huels said

    Se intendi dal punto di vista economico sono perfettamente d’accordo. In questo periodo di crisi non è molto facile mettere da parte 3000 euro per un viaggio del genere.
    Se il lavoro lo permetterà, anche noi avremmo l’intenzione di visitare altri luoghi del Giappone (oltre a fare il giro *completo* per i torii al Fushimi Inari Shrine a Kyoto, rimangiare la granita sempre ad Inari, ritornare ad Akihabara ed Odaiba, ritornare a Kanazawa).
    Già prima di questo viaggio avevo scelto i posti in base alla loro unicità nel mondo ed ora sto stilando un elenco di “cose da fare” sempre con lo stesso criterio.
    Per il momento sono arrivato a questi:
    – Visita al ponte sospeso più lungo del mondo (è il ponte che collega Osaka a quell’isola vicina)
    – Visita alla “Akihabara” di Osaka
    – Incontro di Sumo
    – Il castello di Matsumoto (dopo quello di Himeji manca l’altro più bello…)
    – Una bella spiaggia con delle belle ragazze (il viaggio per vincoli lavorativi dovrà essere fatto a luglio… che per me tra l’altro va benissimo).
    – L’area del monte Koya (sempre che non mi venga la nausea dei templi)
    – Un rotemburo enorme nei boschi (dovevamo andare a quello del Sai No Kawara Park ma poi lo abbiamo saltato)

    Una cosa che prima non ho fatto ma che se dovessi fare un nuovo viaggio sicuramente farò è un bell’elenco di ristoranti italiani (non so se avete notato che in Italia si mangia meglio… precisamente ho mangiato bene anche nei ristoranti in “stile italiano” in Giappone, ma i piatti tradizionali andrebbero IMHO modificati leggermente, soprattutto andrebbero rimosse le salse utilizzate). Mentre qui in italia anche nella più scarsa delle trattorie si mangia bene, là bisogna fare scelte più oculate.
    Preciso per chi legge e che non ha fatto un viaggio del genere che l’Italia è unica nel mondo in fatto di cibo e che in Europa (italia esclusa) e nel resto del mondo probabilmente si mangia peggio che in Giappone.

  28. wladipedia said

    La cucina italiana è un altro livello.
    Il problema principale in effetti è il costo della vacanza ma anche il periodo di assenza dal lavoro che nn è breve.

    Penso che i posti che hai elencato siano tutte tappe che anche a noi piacerebbe vedere, per il periodo invece ti consiglio agosto e nn luglio.

    Noi siamo andati nel periodo dal primo luglio fino al 19, abbiamo trovato diversi giorni di pioggia e alcuni giapponesi molto gentili ci hanno spiegato che in quel periodo piove spesso anche se fa caldo, ma verso fine luglio poi splende sempre il sole.
    Infatti a MyaJima Island (vicino a Hiroshima, giorno 7) c’erano diverse stazioni balneari ma chiuse, non ricordo precisamente le date ma mi pare che avrebbero aperto la settimana dopo il nostro arrivo all’isola. Eravamo andati li per farci una giornata di mare e vedere le giapponesine in bikini e invece…
    Ma forse più a sud aprono prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: