Wladipedia’s Weblog

Tutto quello che interessa a me!

Boschi e Foreste

Posted by wladipedia su 18 dicembre, 2007

DEFORESTAZIONE IN ACCELERAZIONE

Un centinaio d’anni? ———————————–> Poche ore!

Meno 20mila ettari al giorno, per un totale di 7,3 milioni di ettari all’anno. Questa la perdita netta di foreste nel mondo secondo il recente rapporto della FAO “Lo Stato delle Foreste nel Mondo”. Dal 1990 al 2005, la Terra ha perduto il 3% del suo territorio forestale totale (che copre circa 4 miliardi di ettari, vale a dire il 30% della superficie del Pianeta), un calo medio di quasi lo 0,2% l’anno.

I boschi hanno rilevanza a livello geologico: assicurano stabilità del terreno circostante, proteggendolo dall’azione distruttiva di piogge, frane, valanghe o sabbie (a seconda della posizione geografica in cui è presente). Le radici, inoltre, diramano le falde acquifere, sotterranee, e spesso anche il letto dei fiumi. Contribuiscono all’assorbimento dei gas nocivi, restituiti puri alla natura. La loro altezza, ammirabile anche dal punto di vista estetico, permette l’assorbimento di elettricità in caso di temporali.

Pubblicità:

Il disboscamento, o deforestazione, consiste nell’abbattimento degli alberi per motivi commerciali o per sfruttare il terreno per la coltivazione. Questo sistema arreca gravi danni all’equilibrio dell’ambiente naturale, infatti la cenere fertilizza per poco tempo il terreno, mentre la distruzione del sottobosco distrugge in tutto e per tutto l’habitat della foresta pluviale accelerando fenomeni erosivi del terreno. Dopo pochi anni si deve abbandonare il terreno e diboscare un’altra area. Inoltre l’utilizzo del fuoco è molto pericoloso perché danneggia la fauna e spesso sfugge al controllo causando danni ancora più gravi. Questo fenomeno, purtroppo ancora molto frequente nella foresta amazzonica e in crescita in molte altre aree del pianeta, porta via molti alberi al polmone verde della Terra. I paesi maggiormente interessati da questo fenomeno (spesso anche connesso con attività illegali) sono Cina, Colombia, Congo[1], Brasile, India, Indonesia, Myanmar, Malesia, Messico, Nigeria e Thailandia, che insieme compiono più del 70% di diboscamento mondiale.

Gli effetti negativi del diboscamento sono numerosi e comprendono:

  • l’effetto serra
  • desertificazione nei territori secchi
  • erosione, frane e smottamenti nei territori piovosi e collinari
  • inquinamento degli ecosistemi acquatici (a causa del dilavamento delle acque)
  • sottrazione di risorse per le popolazioni indigene

I TAGLI ILLEGALI

Amazzonia: http://it.youtube.com/watch?v=oxAHei3V5wA

Camerun: http://it.youtube.com/watch?v=SmKhMVtU_B4

Annunci

3 Risposte to “Boschi e Foreste”

  1. ppaaoollaa said

    From: Domenico Schietti
    To: carabinieri@carabinieri.it ; urp.mi@poliziadistato.it
    Sent: Tuesday, December 18, 2007 11:29 PM
    Subject: OGGETTO: DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI

    CARISSIMI

    Volevo comunicarvi che con le foglie e gli scarti di lavorazione agricole si può fare bioetanolo.

    Ma la setta degli ingegneri scientisti ci fa credere che serva oltre il 70% dei terreni coltivabili italiani per sopperire al fabbisogno italiano di bioetanolo per auto e quindi che non si avrebbe più cibo.

    Ma è una fesseria, il bioetanolo viene fatto con gli scarti di produzione, per esempio con le foglie e la potatura invernale dei peschi, dei ciliegi, degli aranci, dei kiwi.

    Inoltre le montagne sono pieni di boschi con foglie, aghi di pino, ricci di castagne, ghiande, rametti.

    Io oggi avrei potuto andare nel mio bosco e raccogliere 30 mila euro di foglie e biomassa senza toccare una sola pianta viva, ma nessuno mi compra foglie.

    In compenso vengono distrutte le foreste tropicali e boreali tagliando alberi per fare bioetanolo.

    BASTA CON LA DISTRUZIONE DELLE FORESTE

    Si tratta di un complotto globale per eliminare con metodi bastardi oltre 3 miliardi di persone

    PER LA MILIONESIMA VOLTA VI COMUNICO ANCHE CHE HO INVENTATO UN METODO PER FARE ACQUA POTABILE CON LA SERPENTINA AL PREZZO DI 0,002 AL LITRO ANCHE IN MEZZO AL DESERTO DEL SAHARA

    Non posso frequentare da anni i miei amici, devo vivere in povertà assoluta in semiclandestinità, mi hanno usurpato decine di mie idee vendendo centinaia di milioni di prodotti derivati dalle mie idee.

    Il mondo è dominato da alcune gang che fanno il bello e il cattivo tempo su scala globale.

    Vi ricordo anche che ormai da anni ho confutato la legge di Boyle – Mariotte dimostrando che tutto quello che viene insegnato nelle scuole e nelle università scientifiche è falso e quindi che la setta degli ingegneri scientisti manipola la verità per ottenere decine di miliardi di euro di finanziamenti pubblici.

    Vi prego di intervenire, di iniziare le perquisizioni nelle università, nelle sedi dei media, e di diffondere la notizia che non esiste nessun problema energetico, ma che si tratta di un complotto globale.

    Domenico Schietti
    100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/

  2. Ma esiste una serpentina che invece dell’acqua potabile fà i pop-corn?
    Qualsiasi cifra!

  3. wladipedia said

    Io vorrei una serpentina che facesse la benzina.
    Fa anche rima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: